Stampa

CLASSI TERZE

on .

Gli alunni delle terze giovedì 19 aprile, avendo  partecipato al progetto “All’Opera. Tutti mi chiamano" saranno degli ascoltatori attivi e partecipi dello spettacolo tratto dall'opera "Il barbiere di Siviglia".

 

 

Stampa

PROGETTO ORTO DIDATTICo

on .

Apprendisti in erba: per imparare a conoscere e rispettare il nostro pianeta.
Con l ' aiuto di Marco proviamo ad assaporare il piacere di fare vere  esperienze nella natura.

 
Stampa

PROGETTO AUTONOMIA

on .

Un progetto pensato per i nostri bambini “speciali” e non soltanto, per sviluppare in loro abilità operative-manipolative e conoscitive. Ecco che nasce il laboratorio di cucina che mette il bambino nella condizione di osare,sperimentare arrivando a un risultato visibile e gratificante. 
Il progetto si allarga anche a far conoscere in modo diretto e giocoso il loro territorio attraverso la ricerca,l’indagine e l’esplorazione. 
 
     
 
 
 
Stampa

Serre idroponiche - seconda fase

on .

Il 2 marzo è iniziata la seconda fase della sperimentazione
“La serra idroponica a scuola”,
che ha visto i bambini coinvolti per altri 36 giorni nell’osservazione delle piante, cambiando una variabile.

Dal modello

acqua +luce + nutrimento = pianta  

ogni classe ha deciso di togliere un elemento!

Ecco i risultati registrati venerdì 6 aprile 

Stampa

ORTO DIDATTICO

on .

Alla De Filippo è iniziato il

PROGETTO ORTO DIDATTICO

presentato da  Marco Berretti, Educatore ambientale esperto di orticoltura didattica a scuola e di riciclaggio creativo, e finanziato dal Comitato dei Genitori.  

QUESTI SONO ALCUNI PROGETTI REALIZZATI!

icon progetto orto didattico

 

 
Stampa

CLASSE III B

on .

La classe terza B ha concluso il laboratorio gratuito

“ Impronte colorate “

proposto da “ Le Chiavi della Città “. Un affascinante percorso che partendo dalle pitture rupestri preistoriche ci ha permesso di scoprire e preparare con i genitori i colori vegetali, condivisi nella classe, dipingere elementi di pitture antiche o un messaggio simbolico che i bambini lascerebbero su una parete per gli uomini futuri riguardo le loro esperienze.

 
 
Stampa

Sulle tracce di Pinocchio. Realtà o fantasia?

on .

CLASSI II A - B - C

Sulle tracce di Pinocchio è un progetto che vuol evidenziare come la storia del burattino più famoso del mondo non sia soltanto frutto della fantasia letteraria del suo autore, ma sia profondamente ispirata alla realtà storica fiorentina post-unitaria. Si scopre così che l’invenzione collodiana affonda le proprie radici in personaggi e luoghi realmente esistiti e che è possibile contestualizzare molte parti del libro: attraverso spiegazioni dialogiche, supporti visivi e letture di alcuni passi del libro tracceremo sul nostro territorio il percorso di Pinocchio e rintracceremo alcuni luoghi sopravvissuti e visibili ancora ai nostri giorni. La realtà storica ci ha lasciato tracce che la memoria è in grado di farci riscoprire.

 

 
Stampa

II C - L'ANELLO DI LUISA

on .

Le famiglie di alto rango erano solite avere possedimenti in città e ville in campagna. Non faceva eccezione a Firenze la famiglia Strozzi che, oltre al suo straordinario palazzo cittadino, aveva una bella villa immersa nel verde – il cosiddetto boschetto – realizzata nel Cinquecento per volontà di Giovan Battista di Lorenzo Strozzi, il padre della bimba del nostro racconto.

La protagonista della storia è la piccola Luisa Strozzi, che ha perso il suo anello e che sollecita i personaggi che abitano nel Parco ad aiutarla nel ritrovamento. Il Sasso Parlante, l’Urna degli Strozzi, il Ponte a Strisce, le Scuderie con il cavallo Fulmine, la Statua egizia interagiranno così con i bambini permettendo loro di porre attenzione in forma immediata e spontanea alle caratteristiche storiche e naturalistiche del luogo.

 
Stampa

Consegna schede di valutazione del primo quadrimestre

on .

                                                     

 Martedì 13 e mercoledì 14 febbraio dalle 16:40 alle 19:30

gli Insegnanti di tutte le classi riceveranno i genitori
per i colloqui individuali e 
per la consegna delle
schede di valutazione del primo quadrimestre.